Leggi qualche pagina

FILIGRANE – culture letterarie. Dialetti in poesia, I, 1, 2020

Anno: 2020
Nr. Pagine: 344
Isbn: 9788887007695

Filigrane. Culture letterarie è una rivista di letteratura a periodicità semestrale. Suddivisa in cinque sezioni, si ispira al concetto di pluralità: l’apertura alle culture nazionali e internazionali, all’indagine sulle stratificazioni che i testi e i documenti letterari recano in sé, in un arco temporale che va dall’antichità all’età contemporanea.

20,00

VersioneEbook

Filigrane. Culture letterarie è una rivista di letteratura a periodicità semestrale. Suddivisa in cinque sezioni (Testimonianze, Saggi e scritture, Testi, Recensioni e rassegne, Notizie bio-bibliografiche), si ispira al concetto di pluralità, intendendo per essa l’apertura alle culture nazionali e internazionali, all’intersezione tra le discipline, all’indagine sulle stratificazioni che i testi e i documenti letterari recano in sé, in un arco temporale che va dall’antichità all’età contemporanea.
Diretta da Matteo Vercesi, fanno parte della redazione della rivista critici letterari, poeti, docenti universitari, ricercatori italiani e stranieri: Maurizio Casagrande, Elenio Cicchini, Pasquale Di Palmo, Daria Farafonova, Elena Maiolini, Mauro Sambi, Alessandro Scarsella, Alberto Sisti.

Ogni fascicolo affronta una tematica specifica, inquadrata nei contributi che lo compongono secondo prospettive diverse ma complementari, con l’obiettivo di rivitalizzare il dibattito in merito alla letteratura e ai processi culturali che la innervano e che da essa si irradiano.

 

Indice del fascicolo – Dialetti in poesia

TESTIMONIANZE La filigrana della poesia. Intervista a Giorgio Agamben, a cura di Matteo Vercesi | Le parole della memoria: intervista a Nino De Vita. Con testi inediti, a cura di Gianni Oliva | Canone inverso, ovvero sulla ‘poesia popolare’ e sulla ‘lingua poetica’ in Russia. A colloquio con Laura Salmon, a cura di Matteo Vercesi

SAGGI E SCRITTURE Loredana Bogliun, Il dignanese: lingua volgare del contesto istriano | Maurizio Casagrande, Perché il dialetto? Con sei testi inediti | Elenio Cicchini, Intorno al senso della versificazione di un testo in prosa: il caso de I Turcs tal Friùl di Pasolini e Crico | Gualtiero De Santi, All’origine della poesia di Franco Loi | Nelida Milani, Lettura della silloge Par Creisto inseina imbroio / Per Cristo senza imbroglio di Loredana Bogliun | Alberto Sisti, Il fuoco delle parole: la poesia di Te fugh de mi paèis di Nino Pedretti | Giovanni Tesio, Bianca Dorato e la lingua dell’“altrove”

TESTI Massimo Bardella, Dieci poesie | Giovanni Benaglio, El nial drento ‘l silensio (Il nido dentro il silenzio), con una nota introduttiva di Renzo Gastaldo (Giovanni Benaglio, un anno dopo la morte) | Luciano Caniato, Dalla raccolta inedita Livrin | Ombretta Ciurnelli, gí e ní | Roberta Dapunt, dalla raccolta inedita Le Trebo | Nelvia Di Monte, Ruzin e sâl (Ruggine e sale) | Steve Ely, Poesie, traduzione, introduzione e cura di Manuela Giabardo | Giampietro Fattorello, Tre poesie | Renzo Favaron, Paroete (Parolette) | Fabio Franzin, Dalla raccolta inedita ‘A fabrica ribandonàdha / La fabbrica dismessa (1970–2010) | Fabia Ghenzovich, Undici poesie | Elena Ghielmini, Sciavatt e farfall (Ciabatte e farfalle) | Francesco Giusti, Dieci poesie in dialetto veneziano | Franca Grisoni, Regal | Franco Loi, Frammenti di Culeide, a cura di Alberto Sisti | Lino Marconi, Diré dei védre ‘mpis (Dietro ai vetri accesi) | Elvia Nacinovich, Cumo ouna mouta orassiòn (Come una muta orazione) | Nina Nasilli, Inediti | Roberto Pagan, Inediti in dialetto triestino (2012-2018) | Claudio Pasi, Sucuànt animèl (Alcuni animali). Poesie in dialetto bolognese rustico orientale, con una nota di Gian Mario Villalta | Vito Santin, Onbrie de saléẑ (Ombre di salice) | Francesco Sassetto, Xe sta un tempo | Annalisa Teodorani, Poesie inedite | Pier Franco Uliana, Vèrs de osei (Versi d’uccelli)

RECENSIONI E RASSEGNE Franco Onorati, Lettera aperta a una rivista | Remigio Bertolino, Nìvole da Prim (Nuvole di Primavera), presentazione di Giovanni Tesio, Interlinea, Novara, 2019 (di Maurizio Casagrande) | Andrea Longega, Atene (venìndo zo dal Licabèto), introduzione di Francesco Targhetta, Vicenza, Ronzani Editore, 2019 (di Maurizio Casagrande) | Nina Nasilli, Tàşighe! (Taci, dài!), con una nota di Francesco Piga, Ferrara, Book Editore, 2017, pp. 151 (di Maurizio Casagrande) | Ivan Crico, Seràie, Roma, Cofine, 2018, pp. 46 (di Pericle Camuffo)

NOTIZIE BIO-BIBLIOGRAFICHE

 

____________________________

PROSSIME USCITE:

Fascicolo: a. I, 2, 2020: Traduzioni e tradimenti

Fascicolo: a. II, 1, 2021: Città e confini

Fascicolo: a. II, 2, 2021: Forme e materie del libro

Una rivista-libro, militante, come non se ne vedevano da tempo in Italia