Leggi qualche pagina
Alberto Cavaglion

Il corvo, la polenta e la margarina

Antonio Giuriolo personaggio-uomo
Collana: Lezioni Giuriolo
Anno: 2024
Nr. Pagine: 48
Isbn: 9791259971579

10,00

 

“Credo che di maestri di simile tempra ce ne siano stati in ogni parte d’Italia pochi bensì, ma non pochissimi. Dietro a ogni gruppo di studenti partigiani o resistenti si sente (qualche volta si sa) che ce n’è stato uno; e penso che sarebbe importante studiarli, ricostruire bene la loro cultura, riconoscere le loro scelte, l’origine e la tempra del loro non-conformismo, rintracciare la storia delle loro libere scuole e gli effetti della loro influenza”. Un maestro di simile tempra, Antonio Giuriolo, è al centro di questa lezione che affronta una questione centrale nella letteratura italiana del Novecento: il nesso fra l’uomo e il personaggio-uomo. Nel nostro caso lo sdoppiamento è tra l’uomo Antonio Giuriolo, che in pubbliche commemorazioni Luigi Meneghello evocherà nel dopoguerra e Toni, “l’apostolo laico”, il protagonista dei Piccoli maestri. Quando entra in scena, ci appare come “una specie di santo laico”. “Così dev’essere stato per i primi cristiani quando gli arrivava un apostolo in casa”, scrive Meneghello. Questo saggio ripercorre a ritroso l’itinerario di una formazione culturale che riserva non poche sorprese. Dagli anfratti, dalle fenditure della roccia, dalla “guerra per bande” spunta infatti, non solo Simonetta, ma, a sorpresa, accanto a lei, Renan e Omodeo, la teoria del comico di Bergson e, del tutto inattesa, la Tebaide del Beato Angelico, con l’immagine del corvo che ai discepoli di Toni portò in dono la polenta e la margarina.

 

Alberto Cavaglion, (Università di Firenze); tra i suoi lavori recenti: Verso la Terra promessa. Scrittori italiani a Gerusalemme da Matilde Serao a Pier Paolo Pasolini (Carocci, 2016); Decontaminare le memorie. Luoghi, libri, sogni (Add editore, 2021); La misura dell’inatteso. Ebraismo e cultura italiana 1815-1988 (Viella, 2022); “L’astuto imbecille” e altri saggi sveviani (Edizioni di Storia e Letteratura, 2023).