Leggi qualche pagina
Marco Francalanci

Il trasporto del pensiero e l’autobiografia della storia della disastrosa vita del Codino Raffaele

Collana: Storia e culture del libro. Historica
Anno: 2024
Nr. Pagine: 264
Isbn: 9791259971517

Quella di Raffaele Codino è la storia di un uomo che ebbe con la lettura e con la scrittura un rapporto singolarissimo, studiarla consente di guardare da una prospettiva inedita temi centrali della storia del libro e della storia sociale.

24,00

 

Spiriti guizzanti, esplosioni primordiali, viaggi interplanetari e memorie personali si intrecciano nelle pagine che scaturirono dalla penna di un contadino ligure imperfettamente alfabetizzato, Raffaele Codino (Ellera, 1836 – Ellera, 1912). Egli, a dispetto della marginalità culturale nella quale era relegato, cercava di imporsi al pubblico dei suoi “amatissimi ascultaturi” come scienziato e come narratore. Nell’italiano malfermo delle sue opere, pubblicate originariamente a Savona all’inizio del Novecento, si trovano condensate le esperienze di tutta una vita, il frutto di pensieri ossessivi e l’esito di letture eterogenee e mal comprese. Quella di Raffaele Codino è la storia di un uomo che ebbe con la lettura e con la scrittura un rapporto singolarissimo, studiarla consente di guardare da una prospettiva inedita temi centrali della storia del libro e della storia sociale.

 

Marco Francalanci ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università degli Studi di Milano e l’Universidad de Alcalá. Autore di pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali, si occupa prevalentemente di storia del libro e di storia sociale. Dal 2023 è borsista post-dottorato presso l’Universidad de Alcalà ed è stato visiting scholar all’Università Cattolica di Milano.

 

“Infiamato dal desiderio di studiare legeva sempre libri, parte me li catava e parte me gli faceva imprestare, da li altri miei amici, insoma aveva una grandissima pasione di studiare libri, di ogni qualità”. Raffaele Codino