Leggi qualche pagina
Jost Hochuli

L’ABC di un tipografo

Collana: Typographica. Storia e culture del libro
Anno: 2018
Nr. Pagine: 64
Isbn: 9788894911077

Nonostante la grande considerazione di cui gode ormai da tempo in tutto il mondo, in Italia la fama di Hochuli è circoscritta per lo più agli appassionati cultori di un settore così specifico come il design del libro. Con l’ABC di un tipografo, scritto e progettato dall’autore, Ronzani Editore intende colmare questa lacuna, e inaugura significativamente la colla «Typographica. Storia e culture del libro» proponendo in prima edizione italiana un testo esemplare per conoscere la raffinata idea di bellezza che caratterizza il lavoro del Maestro svizzero.

23,00 18,40

Disponibile

Con una introduzione di Gerrit Noordzij

Traduzione e adattamento dell’edizione italiana di Alessandro Corubolo

 

Il grafico svizzero Jost Hochuli, nato a San Gallo nel 1933, è un designer del libro fra i più originali e innovativi nel panorama internazionale. I progetti da lui realizzati concorrono a definire un’estetica tipografica assolutamente inconfondibile, che stabilisce, fra gli elementi ideali e materiali di cui un libro si compone, un rapporto inedito, modernissimo, ma privo di eccentricità gratuite, e sempre del tutto funzionale alla lettura e alla comunicazione onnicomprensiva dei diversi elementi del testo.

Nonostante la grande considerazione di cui gode ormai da tempo in tutto il mondo, in Italia la fama di Hochuli è circoscritta per lo più agli appassionati cultori di un settore così specifico come il design del libro. Con l’ABC di un tipografo, scritto e progettato dall’autore, Ronzani Editore intende colmare questa lacuna, e inaugura significativamente la colla «Typographica. Storia e culture del libro» proponendo in prima edizione italiana un testo esemplare per conoscere la raffinata idea di bellezza che caratterizza il lavoro del Maestro svizzero.

Il volume è strutturato come un vero e proprio abbecedario attraverso il quale l’autore ripercorre, in un sapiente gioco grafico di testo e immagini, la sua lunga vita dedicata alla progettazione di libri e alla tipografia. Nelle diverse voci dell’‘abbecedario’ si alternano aneddoti e ricordi riguardanti i grandissimi personaggi del mondo del libro, della stampa, della calligrafia e del disegno delle lettere – da Adrian Frutiger a Alfred Fairbank, da Berthold Wolpe a Jan Tschichold a Max Bill – insieme a riflessioni sulle principali correnti artistiche e i grandi temi della grafica e della tipografia del Novecento – come “Bauhaus”, “Kitsch calligrafico”, “Leggibilità”, “Originalità”, “Moderno”, “Scuola” ecc. – che fanno di questo libro, secondo la definizione di Hochuli stesso, il suo “testamento tipografico”.

Un libro esemplare del grande maestro svizzero, in prima edizione italiana