Leggi qualche pagina
Elisabetta Sancino

L’ocra in punta di lingua

Collana: Lietocolle
Anno: 2023
Nr. Pagine: 116
Isbn: 9788878487727

La poesia di Elisabetta Sancino brucia da sempre per autocombustione. L’ossidazione della sua densissima sostanza avviene per lampi, improvvise incandescenze, potentissime e inaudite cariche energetiche, e innesca il principio generatore del fuoco.

14,00

 

La poesia di Elisabetta Sancino brucia da sempre per autocombustione. L’ossidazione della sua densissima sostanza avviene per lampi, improvvise incandescenze, potentissime e inaudite cariche energetiche, e innesca il principio generatore del fuoco. Per questo Boudicca la rossa, lingua imbrattata di sottopassaggi, ustione e versi, apre la silloge a gambe aperte, a gola spalancata, e scardina, e divelle. E canta senza grazia (con oscena, erotica bellezza) dal marciapiede, dall’asfalto della strada. E ciò che canta urla: chiudi tutti i libri | leggimi. Accade dentro la città, al fondo del bestiale ventre di cemento e moto: Milano, covatoio di fiore interstiziale; Milano, mora di rovo e spina nel costato. L’ocra in punta di lingua, la sezione successiva che titola la raccolta, si apre poi come un regno vegetale rimpolpato e re-impastato: terra e cenere, umido e dolcissimo miele selvatico, magma di linfa scorrente in canale del grido. La poesia di Elisabetta Sancino, anche in questa nuova prova, è l’urgenza, l’epifania, una fame imprevista inestinguibile che non semplicemente arriva, ma sgronda. La fame prodigiosa della vera poesia che ci fa saltare | nel sole, il gioco dell’essere umano al cospetto di dio che certo ci prova (che forse ci riesce) a tenere un po’ a bada la morte.

 

Elisabetta Sancino, nata e residente in provincia di Milano, è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne e lavora come docente di lingua e letteratura inglese e guida turistica autorizzata. Ha pubblicato tre raccolte di poesia, Frammenti viola, 96, Rue de-La-Fontaine Edizioni, 2016, Il pomeriggio della tigre, Terra d’Ulivi, 2018 (terzo premio concorso Don Luigi di Liegro 2019) e Collezione Privata, Puntoacapo Editrice, 2021 (primo premio concorso internazionale Michelangelo Buonarroti 2021, premio della giuria Concorso Internazionale Lord Byron 2021). I suoi testi sono presenti in antologie (Il Segreto delle Fragole, LietoColle 2016 e 2019, La forma dell’anima altrui, LietoColle, 2019, Connessioni, Vita Activa Nuova, 2022), siti, blog e riviste letterarie e sono stati premiati in numerosi concorsi nazionali. Fa parte della redazione del blog Versante Ripido e ha partecipato, in qualità di giurata, alle prime due edizioni dell’omonimo premio per la sezione poesia edita.