NovitàLeggi qualche pagina
Fabio Siviero

L’ultima stagione (ebook)

Voci e memorie della civiltà contadina
Collana: Saggi
Anno: 2021
Isbn: 9791259600677

Il seguitare delle stagioni è la cornice ideale per rituffarsi, almeno con la memoria, nella cultura contadina, alla riscoperta dei lavori, delle tradizioni, dei riti religiosi, della vita quotidiana. Per riscoprire quella dimensione della vita buona che anche oggi non dovremmo dimenticare: la ricerca incessante dell’equilibrio e della comunione con la madre Terra.

5,99

VersioneBrossura editoriale

In prevendita, spedizioni a partire da inizio aprile

 

Introduzione di Paolo Malaguti

La civiltà contadina non esiste più. Esistono appassionati custodi di oggetti d’epoca, case e stalle diroccate, musei rurali dedicati e gli ultimi testimoni di quella epopea. Ma nel corso del Novecento il mondo contadino, sacrificato sull’altare della patria della  Grande Guerra, ha finito per subire l’incedere della civiltà industriale e consumistica del secondo dopoguerra. Una storia secolare che aveva saputo elaborare una cultura alternativa a quella colta, capace di dare un significato profondo al vivere e al morire, è ben presto superata in nome del progresso e della comodità. Dai bò al trattore, dalla stalla alla fabbrica, dalle case in pietra al cemento. La fretta di lasciarsi alle spalle un tempo di miseria e tribolazioni fa dimenticare quello che di buono la civiltà contadina aveva serbato per secoli. Il saggio è un omaggio all’ultimo contadino, a quei pochi che ancora si ostinano a rimanere legati al ciclo naturale delle stagioni, ai lavori nei campi, a regolare i mestieri in base alla luna.
Il seguitare delle stagioni è la cornice ideale per rituffarsi, almeno con la memoria, nella cultura contadina, alla riscoperta dei lavori, delle tradizioni, dei riti religiosi, della vita quotidiana. Per riscoprire quella dimensione della vita buona che anche oggi non dovremmo dimenticare: la ricerca incessante dell’equilibrio e della comunione con la madre Terra.

Fabio Siviero, veronese di nascita, vicentino di adozione. Laureato in pedagogia, è docente di filosofia e storia presso il Liceo Brocchi di Bassano del Grappa. Nel 2014 ha pubblicato il libro di memorialistica familiare El cafè col bachetèlo, sulle vicende di una storica famiglia della Lessinia orientale e la tragedia della deportazione durante la Seconda Guerra mondiale (Bussinelli Editore).

Il saggio è un omaggio all’ultimo contadino, a quei pochi che ancora si ostinano a rimanere legati al ciclo naturale delle stagioni, ai lavori nei campi, a regolare i mestieri in base alla luna.

Questo volume è realizzato con il contributo di