Leggi qualche pagina
Alessandra Lanaro, Francesca Carli, Stefano Coquinati

Per una scuola del territorio

processi | pedagogia | ambienti
Collana: Fuori Collana
Anno: 2024
Nr. Pagine: 156
Isbn: 9791259601650

16,00

 

La scuola è un luogo importante che fa parte della nostra quotidianità e della geografia dei nostri territori. Dove c’è un insediamento urbano, un quartiere, un paese c’è una scuola. Questo libro sui Patti educativi vuole inquadrare il ruolo dell’istituzione all’interno della comunità, per poter poi comprendere l’importanza di progettazioni allargate rispetto ai confini della scuola, che si sviluppano attraverso collaborazioni con diversi soggetti del territorio. Gli addetti ai lavori a cui queste pagine si rivolgono sono i costruttori di relazioni e di conoscenza, e dunque molto semplicemente sono i genitori, veri protagonisti di quell’agenzia educativa primaria che è la famiglia, ma anche la governance locale amministrativa e tutti coloro che rappresentano il mondo dell’associazionismo così come quello delle diverse categorie professionali; in primis certo il mondo della scuola, che è poi il raccordo della cosiddetta comunità educante: docenti e personale scolastico, costantemente in prima linea nel loro essere formatori qualificati e appassionati. La scuola che raccontiamo è quella dell’apprendimento esteso, del ripensamento dello spazio pubblico – perché forse è pigrizia culturale ritenere che nel fuori ci sia solo gioco – della collaborazione come presupposto del processo formativo, e in particolare della valorizzazione delle competenze e dei saperi interconnessi; una scuola intesa come evento architettonico complesso e articolato in un contesto urbano in cui non solo apprendere nozioni teoriche, ma costruire un arcipelago di luoghi in cui sperimentare esperienze concrete, funzionali alla crescita e alla piena realizzazione della persona.

 

Francesca Carli, docente di Lettere nella Scuola secondaria di primo grado, ha svolto pluriennali incarichi nella dirigenza, mantenuti fino all’anno scolastico 2018/19. È vincitrice di concorso come Tutor Coordinatore presso il Corso di Laurea in Lettere dell’Università di Padova. Promotrice di numerosi progetti di didattica innovativa, è presidente dell’Associazione Sintesi, laboratorio di ricerca culturale e sociale in Vicenza, e coordinatrice del Progetto contenuto nel presente volume. Dal 2019 è iniziato il suo impegno attivo nella cosa pubblica. Attualmente è occupata nel settore del Property Management.

Alessandra Lanaro, è architetto e docente presso la Scuola Secondaria di Secondo grado. Si occupa di progettazione con un interesse particolare per l’architettura sociale, gli spazi urbani e gli ambienti di apprendimento. A Torino, dove ha vissuto, e a Vicenza ha lavorato alla progettazione di scuole e piazze scolastiche privilegiando sempre i percorsi partecipativi. Fa parte dell’Associazione Sintesi e collabora con un gruppo di architetti e sociologi sui temi dell’abitare oggi la città. È membro del Consiglio di Amministrazione della Biblioteca Bertoliana di Vicenza.

Stefano Coquinati, è un pedagogista ed ha conseguito il Dottorato di Ricerca presso l’Università di Padova sviluppando il tema della qualità nei servizi educativi. Lavora con ragazzi, genitori e insegnanti per migliorare le attività di apprendimento e la gestione dei percorsi educativi. Oltre a tenere conferenze ed a gestire attività di formazione, è docente presso il dipartimento di pedagogia dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia. A livello nazionale da anni lavora sul riconoscimento della figura del pedagogista e sull’importanza che nelle scuole venga adottata una visione pedagogica oltre che quella didattica e quella manageriale. Collabora con Il Giornale di Vicenza in qualità di esperto di scuola e di orientamento. È socio fondatore dell’Associazione Sintesi.

Giulia Storato, PhD in scienze sociali. Ha collaborato a progetti di ricerca e svolto attività di docenza presso diverse università riguardo ai seguenti temi: childhoood and youth studies, migrazioni internazionali, food studies, ricerca qualitativa, visuale e partecipativa. Fa parte dell’Associazione Sintesi.