NovitàLeggi qualche pagina
Antonio Trampus, Italo Svevo

Racconti muranesi

e Lettere da Murano
Collana: VentoVeneto
Anno: 2024
Nr. Pagine: 168
Isbn: 9791259971357

15,00

Per la prima volta il senso e la potenza dei Racconti muranesi di Italo Svevo sono svelati da documenti e testimonianze inedite.

Acquistabile in prevendita

 

Per la prima volta il senso e la potenza dei Racconti muranesi di Italo Svevo sono svelati da documenti e testimonianze inedite. Antonio Trampus, triestino abitante a Murano come lui, segue le orme dello scrittore e ci fa scoprire come queste pagine non fossero frutto di fantasia ma una descrizione realistica, accattivante e tragica della vita e del duro lavoro degli operai in fabbrica, mostrando la vera identità dei protagonisti. Italo Svevo scrisse i Racconti tra il 1904 e il 1909, quando si trovava nell’isola del vetro come responsabile della Ditta Veneziani, specializzata in vernici per navi. Essi vengono qui riproposti assieme a una scelta delle lettere alla giovane moglie Livia, che spiegano la personalità dell’autore, combattuta tra la vita nella fabbrica e l’aspirazione per la letteratura, portandoci dentro i tormenti e le inquietudini che accompagnarono la nascita de La coscienza di Zeno.

 

Italo Svevo (Trieste 1861-1928), pseudonimo di Ettore Schmitz, visse le sue radici ebraiche nella cultura italiana e tedesca della Trieste asburgica. Dopo le esperienze letterarie con Una vita (1892) e Senilità (1898), divenne famoso con La coscienza di Zeno (1923) e per uno stile attento all’inconscio e all’analisi interiore. È considerato l’iniziatore del romanzo psicologico italiano. Nella vita quotidiana lavorò dapprima in banca, poi nella fabbrica di vernici del suocero, a Murano, Londra e Trieste come dirigente d’azienda. 

Antonio Trampus (1967) insegna storia moderna all’Università Ca’ Foscari Venezia. Dopo essersi formato a Trieste e a Torino, ha rivolto i suoi interessi sulla cultura del Settecento, sulla storia della politica internazionale e sulla circolazione di persone e idee tra le sponde del Mediterraneo e il continente europeo. È autore, fra l’altro, di studi sui gesuiti, sulla massoneria, e di Il diritto alla felicità. Storia di un’idea (2008; 2021) nonché coautore, per Ronzani Editore, di Le Memorie di Casanova. 200 anni di intrighi, censure, misteri (2022).