Leggi qualche pagina

Zodiac 1957-1973 (ebook)

Una storia italiana
Collana: engrammasaggi
Anno: 2023
Isbn: 9791259601537

Si tratta della prima lettura critica, sistematica e complessiva, della rivista «Zodiac», dei suoi contenuti, dell’evoluzione del progetto editoriale; comprende interviste a tre dei protagonisti del dibattito sulla cultura architettonica in Italia; raccoglie le copertine e i sommari dei 22 numeri.

16,00

VersioneBrossura cucita

 

Si tratta della prima lettura critica, sistematica e complessiva, della rivista «Zodiac», dei suoi contenuti, dell’evoluzione del progetto editoriale; comprende interviste a tre dei protagonisti del dibattito sulla cultura architettonica in Italia; raccoglie le copertine e i sommari dei 22 numeri. Il libro, curato da Aldo Aymonino e Federico Bilò, ripercorre per la prima volta in modo critico i ventidue numeri della rivista «Zodiac», fondata nel 1957 da Adriano Olivetti, attraverso l’analisi sistematica dei temi trattati, degli autori, delle opere illustrate e nel dialogo con alcuni dei protagonisti della rivista e della cultura architettonica italiana. L’opera si compone di quattro contributi su altrettanti aspetti di Zodiac – il rapporto con Adriano Olivetti, il suo pensiero e architetti e urbanisti a lui vicini (Aldo Aymonino); la sfaccettata identità della rivista con i molteplici orientamenti che si susseguono (Federico Bilò); la pubblicità e il ruolo culturale e sociale che svolgeva (Enrico Menduni); la tipografia, le carte e la stampa della rivista (Michela Maguolo). A questi seguono le interviste a Maria Bottero, Paolo Portoghesi, Vittorio Gregotti. La presentazione è stata affidata allo storico Jean-Louis Cohen. La specificità disciplinare dei saggi e delle interviste troverà negli studiosi e nei professionisti dell’architettura i lettori più attenti e interessati; l’apparato iconografico che si compone di illustrazioni, tratte principalmente dalla rivista, e l’intera sequenza delle copertine e dei sommari, si rivolge a un pubblico più vasto tra gli appassionati di architettura e comunicazione visiva.

 

Aldo Aymonino è docente di Progettazione architettonica e urbana all’Università Iuav di Venezia, dove è stato titolare anche della cattedra Unesco per il Patrimonio e la Rigenerazione Urbana. 

Federico Bilò è docente di Composizione architettonica e urbana presso il Dipartimento di Architettura dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti.

 

Press

«Artribune»